Calendario corsi ed eventi
Nessun evento salvato
Preferiti
Nessun prodotto salvato
Carrello
Nessun prodotto
SUBTOTALE:

LE FACOLTA’ CHE DANNO PIU’ LAVORO: Risultati della classifica di Almalaurea.

LE FACOLTA’ CHE DANNO PIU’ LAVORO: Risultati della classifica di Almalaurea.


redazione dentalecm.it

Riportiamo un estratto dell’indagine occupazionale svolta da almalaurea per l’anno 2011.

Per le Scienze infermieristiche e ostetriche  la disoccupazione non esiste .

Al primo posto fra le lauree che hanno il maggior numero di occupati nella classifica redatta dal Consorzio Almalaurea sono le professioni sanitarie.

Infermieri, ortottisti, ostetrici, audiometristi, tecnici radiologi,tecnici di laboratorio, igienisti dentali, fisioterapisti e molto altro ancora,e ce n’è una necessità continua. Si inizia con Scienze infermieristiche eostetriche che danno lavoro al 98,9% dei laureati intervistati.

 Chi completa gli studi ha una laurea specialistica e quindi può «intervenire con elevate competenze nei processi assistenziali, gestionali, formativi e di ricerca nell'ambito della professione sanitaria di infermiere, infermiere pediatrico e di ostetrica/o».

 Al secondo posto ci sono le Scienze riabilitative delle professioni sanitarie con il 98,7%.

Al terzo posto ci sono le Scienze delle professioni sanitarie tecniche con il 96,6%, che formano figure come tecnico audiometrista, tecnico sanitario di laboratorio 

biomedico, tecnico sanitario di radiologia biomedica, tecnico di neurofisiopatologia: la richiesta continua a mantenersi elevata e ovviamente ha come sbocco principale il settore della sanità e dell’assistenza sociale,pubblico e privato.

 Appartengono all' Ingegneria gestionale  i tecnici più ricercati, anche dalla Rete.

 Lo sanno tutti, per i laureati in ingegneria trovare lavoro è meno difficile, ma i corsi di laurea sono molti e completamente diverso è l’indirizzo e, alla fine, lo sbocco sul mercato del lavoro. Secondo laclassifica di AlmaLaurea al quarto posto c’è Ingegneria gestionale con il 94%dei laureati che a tre anni dal conseguimento del titolo lavorano. Ma l’elenco continua e c’è solo l’imbarazzo della scelta per chi vuole orientarsi verso questo tipo di professione: le percentuali di occupazione sono tutte piuttosto elevate. Al sesto posto c’è Ingegneria meccanica con l’89,7%, al nono posto Ingegneria elettrica con l’88,1%, all’undicesimo Ingegneria civile con l’87,4%, al dodicesimo Ingegneria informatica con l’86,7%, al diciannovesimo Ingegneria dell’automazione con l’85,4%, al ventesimo Ingegneria chimica con l’85%, al ventitreesimo Ingegneria delle telecomunicazioni con l’83,8% e al ventottesimo Ingegneria elettronica con l’80,6%. Gli ingegneri sono molto richiesti anche nel mondo del Web.

Una delle figure più ricercate è il marketing manager on line che si occupa della definizione, applicazione e verifica delle strategie di business e comunicazione nell’interazione online tra gli utenti della Rete e l’impresa.

 In genere chi ricopre questo ruolo è una figura altamente preparata in materia informatica, come ingegneri informatici ma è opportuno che abbia anche con una buona conoscenza dell’economia e del marketing per sviluppare strategie di vendita.

Le finalità delle attività di web marketing dipendono ovviamente dal contesto competitivo e dal posizionamento dell’impresa al suo interno. 

 Il terzo blocco importante di lauree capaci di garantire un’alta probabilità di trovare lavoro alla fine degli studi, è quello economico, soprattutto se si scelgono rami particolari.Innanzitutto la finanza, settore al centro degli interessi di ogni struttura economica, dalle banche alle agenzie private, agli organismi pubblici. Nella classifica di AlmaLaurea è al quinto posto con il 90,8% di laureati occupati atre anni dal conseguimento del titolo. Anche all’interno della Finanza i ragazzi troveranno ulteriori possibilità di specializzazione: finanza internazionale, quantitativa, risk management.

All’undicesimo posto c’è Scienze economiche per l’ambiente e la cultura,88,5% dei laureati lavora dopo tre anni. È un percorso specifico per nuove figure a metà tra l’economia e la cultura in grado di occuparsi delle attività economiche nei mercati culturali e nella gestione dei beni culturali e ambientali. Vengono formate sotto un profilo umanistico ma anche economico-gestionale e sono perfettamente a loro agio nel realizzare un cultural planning.

Buono studio!



Data pubblicazione: 30/05/2012 00:00:00

Fonte: alamalaurea

Tag: università, professioni sanitarie, lavoro, post-laurea, inserimento lavorativo, scienze infermieristiche, igiene dentale

RIMANI SEMPRE
AGGIORNATO
---
Ricevi via e-mail
aggiornamenti e offerte
da DentalECM

Inserisci la tua email per la registrazione. Ricorda che puoi Disiscriverti in ogni momento.
 

Ho letto e accetto Privacy Policy e Termini e condizioni di utilizzo


--- Link sponsorizzati ---